Semifreddo alle ciliegie senza latticini e senza glutine

1498222276875Lo so, lo so.

Vi avevo illuso con la ricetta del tiramisù.

Ed invece no. Questa non è quella ricetta.

Perché come al solito sono in ritardo e, come Bianconiglio di Alice, continuo a ripetermi “povero me, povero me. Arriverò in ritardo”.

In ritardo per cosa? Io certo non ho una regina che mi taglia la testa ad attendermi (per fortuna)!

Ma le amiche del Gluten free Travel and Living questo mese si aspettavano ricette con le ciliegie ed io l’ho fatta parecchi giorni fa. Fatta, fotografata e mangiata, ma non avevo ancora trovato il tempo di scrivere il post, caricare le foto e pubblicare il tutto in modo almeno decente.

Ed ora mi ritrovo qui a due giorni dalla scadenza e come al solito mi tocca correre.

Quindi spero mi perdonerete se al posto del tiramisù vi offro una fetta di semifreddo senza glutine e SENZA LATTICINI con salsa alle ciliegie, in fondo è buonissimo e bellissimo lo stesso, mi perdonate?!!  😯

Fare un semifreddo senza latticini era una mia fissazione da molto. Si perché è facile comprare il latte e la panna delattosate e farne uno quasi identico a quelli “veri”….ma senza latte animale e senza panna è tutta un altra questione.

Il semifreddo richiede basi differenti, ben bilanciate di grassi e zuccheri per avere quella consistenza morbida che permette di tagliarlo appena tolto dal congelatore.

Quindi ho messo insieme tutto ciò che so (ed è infinitamente poco) di pasticceria-gelateria e ci ho provato.

Quindi noterete l’uso solo di miele. Molti mi chiederanno se si può sostituire e la risposta è: meglio di no. Perché il miele è un ottimo zucchero invertito e non ghiaccia facilmente. Certo i cibi molto zuccherini non congelano del tutto, ma il miele aiuta ancora di più. Inoltre dona un aroma ancora più intenso al semifreddo.

Altro “trucco” che ho usato è stato l’alcool: come saprete non ghiaccia neanche a bassissime temperature, quindi due cucchiai di vodka aiutano a mantenere il composto morbido. Mi raccomando, non mettete l’alcol nella crema pasticcera mentre la cuocete, altrimenti evaporerà e tutto sarà vano. Ho scelto la vodka per il suo sapore “neutro”, se non l’avete credo possa andare bene anche un altro superalcolico di vostro gradimento ma non troppo intenso come sapore, altrimenti si sentirà troppo.

Nell’insieme non si sente affatto il sapore alcolico ed anche le mie bimbe l’hanno mangiato senza problemi. Devo ammettere che è uscito buonissimo e veramente morbido al taglio. Ho avuto addirittura difficoltà nel far le foto perché si scioglieva velocemente!!

Non spaventatevi se sembra complicato. Potrete dividere i compiti e le preparazioni in due giornate e sarà più facile.

Le preparazioni sono quattro:

  1. Salsa alle ciliegie

  2. Crema pasticcera molto soda

  3. Meringa italiana

  4. Panna montata”

Quindi la salsa alle ciliegie e la crema pasticcera potrete prepararle con largo anticipo e successivamente le altre due.

Come al solito ho usato al posto della panna la crema di cocco. In estate per preparare gelati o dolci sarà la vostra migliore alleata. Comprate taaante lattine di latte di cocco e tenetele in frigo per ogni evenienza.

Per aiutarmi nella preparazione ho usato come base la ricetta del semifreddo del cucchiaio d’argento e per la meringa all’italiana con il miele invece sono andata sul sicuro con il blog acqua e menta.

Sembra tutto molto complicato ma, come spesso mi capita, ho fatto più fatica a scrivere la ricetta che a farla, ve lo assicuro!!!

Ed ora mettiamoci all’opera!!!

1498222019108

INGREDIENTI

Salsa alle ciliegie

400 grammi di ciliegie denocciolate

2 cucchiai di miele millefiori o acacia

½ cucchiaino di vaniglia

4 mandorle amare spezzettate o l’interno dei noccioli di albicocca (facoltativo)

½ limone biologico pelato a vivo e tagliato a cubetti

Crema pasticcera

150 grammi di latte vegetale non zuccherato (per me riso e mandorla) *

1 cucchiaio di miele

35 grammi di tuorli (2 uova circa)

10 grammi amido di mais *

10 grammi amido di riso *

½ cucchiaino polvere di vaniglia

1 pizzico di sale

2 cucchiai di vodka

Meringa italiana

140 grammi di albumi

190 grammi di miele

40 grammi di acqua

Panna montata di cocco

300 grammi di crema di cocco quindi circa due lattine (qui trovate come ottenerla)

*ingredienti a rischio contaminazione per celiaci. Devono essere certificati

1498222355639

CREMA PASTICCERA

Ponete in un padellino i due amidi, il miele, il pizzico di sale, la vaniglia e i tuorli e mescolate bene bene fino ad ottenere una crema. Poi aggiungete il latte vegetale e mescolate con cura per evitare grumi.

Ora accendete la fiamma a fuoco medio e continuate a mescolare fino a quando non si rapprende. Vi sembrerà molto dura, ma è giusto che sia così.

Fate attenzione al momento in cui si rassoda poiché è il più delicato. Mescolate SEMPRE con una frusta.

Una volta ottenuta la crema pasticcera ben soda travasatela in una ciotola e coprite con pellicola alimentare a contatto, per evitare che si formi la patina dura in superficie. Riporre in frigorifero tutta notte.

SALSA ALLE CILIEGIE

Mettere le ciliegie denocciolate (trovate molti video su come denocciolarle con cannuccia e bottiglia) in una pentola insieme a tutti gli altri ingredienti e fate cuocere a fuoco medio fino a quando non saranno morbide (circa 15 minuti).

Lasciate raffreddare e poi tritare il tutto.

Passate ad un setaccio con maglie grosse e riponete nel frigorifero tutta notte.

MERINGA ITALIANA

Mettete in un padellino l’acqua e il miele a fiamma media.

Montate gli albumi a velocità bassa.

Munitevi di termometro da cucina. Mescolate lo sciroppo di miele e assicuratevi che raggiunga i 120 gradi circa.

Raggiunta la temperatura spegnete la fiamma e versate A FILO lo sciroppo sugli albumi che stanno montando, aumentando leggermente la velocità delle fruste.

Quando avrete finito di versarlo aumentare al massimo la velocità e aspettare che la meringa sia bella soda. Montate fino a quando il composto non raggiunga circa la temperatura ambiente.

Ci vorranno pochi minuti.

PANNA MONTATA DI COCCO

La crema di cocco dovrà essere freddissima e anche la ciotola che userete e le fruste.

Montatela come se fosse panna montata.

Non otterrete un composto così arioso come con la panna da latte vaccino, ma si monterà bene.

ASSEMBLAGGIO DEL SEMIFREDDO

Tirate fuori la crema pasticcera e la salsa di ciliegie dal frigo.

Mescolate alla crema pasticcera i due cucchiai di vodka per renderla più lavorabile e morbida.

Aggiungete due cucchiai di panna di cocco e mescolate senza troppi problemi. Ora versate anche il resto della panna ma mescolate in modo MOLTO DELICATO per non smontare il tutto.

Ora potete procedere a mescolate insieme anche la meringa italiana.

Prendete uno stampo da plumcake in silicone o un altro stampo ma meglio se in silicone. Se non l’avete, foderate con carta-forno uno stampo da plumcake ma fate attenzione a schiacciare bene la carta sui bordi altrimenti l’effetto estetico sarà sgradevole.

Versare sul fondo dello stampo qualche cucchiaio di salsa di ciliegie e ricoprite bene la base. Questo vi aiuterà molto a togliere dallo stampo il dolce senza rovinarlo poiché essendo un semifreddo non sarà molto rigido invece la salsa alle ciliegie si gelerà un poco di più. Quindi controllate che ce ne sia soprattutto nei quattro angoli che sono i più delicati.

Versare poi parte del composto del semifreddo per ricoprire tutto il fondo (circa due dita di spessore, e versate altra salsa di ciliegie per creare la mantecatura. Mischiate il tutto con una forchetta senza toccare il fondo.

Ora potete versare tutta la crema del semifreddo.

Ponetelo nel freezer tutta notte (per me a – 20 gradi circa)

Al momento di servirlo togliere delicatamente lo stampo e versare il resto della salsa alle ciliegie. Decorare a piacere.

Non serve aspettare neanche un minuto per servirlo. Sarà già pronto al taglio.

Buon semifreddo a tutti!!!!

1498221468926

Con questa ricetta partecipo #GFCalendar di giugno sulle ciliegie  di Gluten Free Travel & Living e la collaborazione di Silvia di Eppur non c’è.

Annunci

11 pensieri su “Semifreddo alle ciliegie senza latticini e senza glutine

  1. Non sapevo del miele e nemmeno sapevo dell’effetto dell’alcool, penso proprio proverò nel gelato che viene bene ma, se lasciato il giorno dopo, “ghiaccia” un pò troppo… cosa darei per una fetta del tuo semifreddo! Un abbraccio

    Liked by 1 persona

    • Mi fa piacere di averti fatto scoprire qualcosa di nuovo! Per il gelato di solito si usa la farina di SEMI di carrube per dare l’effetto mordido. Attenzione che non va usata crudo altrimenti non serve.
      Spero di esserti stata ulteriormente utile❤
      Grazie della visita!

      Mi piace

Fammi sapere che sei passato a trovarmi...lascia un commento e dì la tua!!!!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: