ABBRACCI senza glutine e senza latticini con un buon libro da leggere

1486395026289.jpgOggi vi parlerò di questi deliziosi e famosissimi biscotti e di un romanzo di un’autrice italiana.

Le due cose vanno di pari passo perché il libro si intitola “Le regole del tè e dell’amore” di Roberta Marasco, blogger di Rosa per caso.

Quindi cosa c’è di meglio che bere un bel tè fumante, in una fredda giornata d’inverno, sgranocchiando biscotti appena sfornati e leggendo un romanzo che parla di tè??!?

Tutto questo nell’immaginario collettivo avviene nel tardo pomeriggio, magari accanto al camino.

In realtà per una mamma come me, la quiete e la pace si godono all’incirca dalle undici del mattino fino (addirittura!!) alle undici e trenta, quando i mestieri di casa sono fatti e per il pranzo c’è ancora tempo. 

Chi mi conosce bene sa che non sono donna da romanzi d’amore: amo alla follia i fantasy, i thriller e non disdegno i gialli, da cui viene anche il mio nome.

Non ho preconcetti, romanzi d’amore ne ho letti e, se scritti bene, sono una buona compagnia ma mi stancano velocemente.

Le regole del tè e dell’amore però non è SOLO un romanzo d’amore: è la storia di Elisa, una ragazza orfana, che non ha mai conosciuto il padre e che ha appena perso anche la cara zia (cuoca di torte favolose), alla ricerca di se stessa e delle sue origini e lo fa attraverso ciò che conosce bene e che anche sua madre amava, il tè appunto.

E’ un’avventura dell’anima, una ricerca delle radici perdute che possono ancorare al presente, all’essere se stessi, all’amore. Perché senza passato non può esserci futuro.

Quindi verrete catapultati a Roccamori, un piccolo borgo, e verrete accolti nelle casa delle Camelie per scoprire aromi e profumi di molte varietà di tè e una molteplicità di sentimenti.

No, decisamente, non è solo un romanzo d’amore….

Non sono una critica letteraria, il mio è solo un consiglio visto che il libro mi è piaciuto e tra le altre cose l’autrice ha un blog che seguo.

Ed ora passiamo ai biscotti, gli ABBRACCI appunto.

Fatti con farine naturali, senza glutine e senza latticini.

Facili e abbastanza veloci, nonostante il doppio impasto e la formatura dei cerchi richieda tempo.

Ho fatto parecchi esperimenti: solo con farina di riso e amidi senza lievito per esempio, ma erano troppo duri ed era difficile lavorarli perché poco elastico l’impasto.

Quindi la volta dopo ho aggiunto il lievito, cercando di ottenere una maggiore morbidezza ma il problema della poca elasticità perdurava.

Ho pensato quindi di aggiungere farina di mandorle. In effetti la frolla è risultata decisamente più lavorabile ed elastica. 💡

1486394890320.jpg

INGREDIENTI:

1 uovo medio

40 grammi di olio di mais o di riso

60 grammi di miele millefiori o acacia

150/170 grammi di farina di riso finissima*

50 grammi di farina di mandorle *

10/15 grammi di cacao amaro *

20/30 grammi di amido di riso o mais *

½ cucchiaino da caffè di lievito per dolci *

*ingredienti a rischio contaminazione. Per Celiaci controllare che siano CERTIFICATI senza glutine.

1486395208969.jpg

NOTA IMPORTANTE

Come vedete le dosi della farina, del cacao e dell’amido non sono “fisse”.

Questo perché ho fatto più e più volte la ricetta ed ogni volta la dose variava.

Dipende TANTISSIMO dalla grandezza dell’uovo e da quanto sono umide le farine.

Quindi il consiglio è di iniziare con la dose minima e al massimo aumentarla.

L’impasto NON DEVE ESSERE SECCO altrimenti non riuscirete a lavorarlo bene.

La consistenza è piuttosto morbida e LEGGERMENTE appiccicosa.

Il consiglio è, quando avrete ottenuto l’impasto corretto, non usate farine o amidi per aiutarvi a lavorarlo, piuttosto ungetevi le mani e ungete il ripiano per evitare che si attacchi.

1486394582491.jpg

METTETE GLI INGREDIENTI ESATTAMENTE NELL’ORDINE DESCRITTO.

Accendete il forno a 180 gradi.

Rompete l’uovo e sbattetelo leggermente con una forchetta (o un frullino a mano) poi aggiungete l’olio e sbattete energicamente per un minuto per creare una crema omogenea e soffice. Aggiungete poi il miele e sbattete ancora per incorporarlo bene.

Ora aggiungete la farina di mandorle e amalgamatela.

Successivamente unite la farina di riso insieme al lievito, sempre sbattendo.

A questo punto il composto dovrebbe essere abbastanza denso, ma ancora lavorabile con la forchetta.

Ora dovete dividerlo in due parti UGUALI e procedere mescolando con le mani.

In una metà aggiungete il cacao poco alla volta, nell’altro aggiungete l’amido di riso.

Devono avere la medesima consistenza e morbidezza, se vedete che sono troppo morbidi aggiungete il resto della farina POCO ALLA VOLTA.

Fate attenzione poiché il cacao secca molto gli impasti.

Ora procedete formando dei filoncini, come si fa per gli gnocchi, con entrambi gli impasti.

Devono essere spessi circa quanto un dito.

Tagliateli poi ogni tre/quattro centimetri circa.

Ora dovete prendere un rotolino nero e uno bianco, sovrapporli leggermente e formare un unico rotolo.

1486395250240.jpg

Unite poi anche le altre estremità formando un cerchio.

Foderate la placca con carta-forno e distribuiteli distanti perché cresceranno.

Infornate per circa 10 minuti. I miei hanno cotto 9 minuti esatti (li ho fatti belli piccoli) e perché mi piacciono morbidosi. Se voi amate i biscotti croccanti fateli cuocere almeno 12/13 minuti.

Sfornate e lasciarte raffreddare.

Ideali a colazione, a merenda ed anche a metà mattina con una tazza di tè e un libro 😉

1486395141455.jpg

Annunci

18 pensieri su “ABBRACCI senza glutine e senza latticini con un buon libro da leggere

  1. Grazie per questa bellissima recensione, hai ragione, non è solo un romanzo d’amore. L’amore arriva quando stiamo davvero bene con noi stesse, a volte, quando ci siamo riconciliate con il nostro desiderio di felicità. E grazie per la deliziosa ricetta!

    Liked by 1 persona

  2. In realtà non sapevo questa cosa! Davvero il tuo nome deriva da un giallo?? Quale? Io mi sono avvicinata al mondo dei gialli da poco, prima non mi piacevano per niente… Adesso ne vado ghiotta (per rimanere in tema di cucina!)
    Interessante come romanzo, devo vedere un po’ se lo trovo!
    E ancor più interessanti gli abbracci! Che son buonissimi sempre ❤

    Mi piace

  3. Complimenti per il tuo nome, lo trovo molto originale!
    Il libro non l’ho letto ma conto di farlo grazie alla tua recensione. I biscottini li adoro e questi, in particolare, hanno ingredienti che sono parecchio intriganti: come faccio a resistere? Devo trovare assolutamente il tempo per impastare!
    Grazie per la condivisione, un abbraccio da Affy ♥

    Liked by 1 persona

Fammi sapere che sei passato a trovarmi...lascia un commento e dì la tua!!!!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: