Ricotta con latte di mandorle

ricotta con latte di mandorleCosa manca di più nella vita di un intollerante al lattosio che tollera poco anche i delattosati?

Se fate questa domanda vi risponderanno quasi sicuramente almeno una di queste cose: mozzarella, ricotta o panna.

Per fare i dolci sapete bene che sostituisco la panna con la crema di cocco.

Fino ad ora la mozzarella e la ricotta non riuscivo a sostituirle.

Ma poi ho visto il post di un’amica del blog Due amiche in cucina che ha fatto la ricotta con il latte di soia.

Visione delle visioni…

Ma Alice tollera ben poco anche la soia e quindi ho provato a farlo con il latte di mandorle.

Il risultato lo vedete dalle foto e ciò che non potete vedere ve lo dico io: una ricotta cremosissima, la stessa consistenza di una ricotta vaccina e un sapore delicato, veramente gustosa.

Non è neanche troppo complicata da fare ma bisogna fare attenzione a qualche accorgimento:

  • se volete e potete prediligete latte di mandorle FATTO DA VOI

  • il latte NON deve essere dolcificato

  • se lo comprate scegliete una marca con un’alta percentuale di mandorle al suo interno

  • non deve avere conservanti, emulsionanti perché comprometterebbero la cagliata

Non vengo pagata da nessuna ditta ma per farvi due nomi di marche che potrebbero andare bene e che trovate nei negozi bio sono VALDIBELLA oppure ISOLABIO, entrambi sono senza glutine, io per fare questa ho usato quello fatto da me. Appena vado in un negozio bio ne prendo alcuni e vi aggiorno!

E’ davvero molto importante che il latte sia di buona qualità altrimenti potrebbe non cagliare.

Prossimo passo mozzarella???!!!! 😛

ricotta di mandorle

INGREDIENTI

1 litro di latte di mandorle (non dolcificato, senza emulsionanti o conservanti)*

45 ml di succo di limone

10/12 grammi di sale

*per i celiaci controllate che il latte sia certificato senza glutine.

ricotta senza lattosio

Mettete in una casseruola il latte e portarlo a bollore.

Appena mostra le prime bollicine spegnere la fiamma e versare il sale e il limone.

Mescolare con cura.

Mettere il coperchio e lasciare raffreddare completamente.

Una volta raffreddato NON MESCOLATE, vedrete che è diviso tra parte solida e liquida.

Preparate un contenitore con un colino ricoperto o di garze sterili fitte o un tessuto adatto alla cucina lavato con saponi neutri e senza ammorbidente (io uso un vecchio fazzoletto che tengo sempre e solo in cucina).

Versate il contenuto.

La parte liquida colerà via e la parte “cagliata” rimarrà nel tessuto.

Lasciare colare per un paio d’ore poi mettere la cagliata in un cestino da ricotta e lasciarlo colare in frigorifero tutta notte.

Al mattino avrete una bellissima e buonissima ricotta!

ricotta di mandorle

Fammi sapere che sei passato a trovarmi...lascia un commento e dì la tua!!!!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: