Ciambella soffice al grano saraceno – senza glutine e senza latticini

1506003654085Corro.

Il sole sonnolento è arancio nel cielo, i raggi tenui attraversano le placide nuvole e l’aria intensa e acuta penetra nel mio essere come a volermi svegliare l’anima.

Per ora niente musica, il mio sottofondo è il canto del fiume, con il ritmico suono dell’acqua, lo stormire delle fronde e il gracchiare delle cornacchie appollaiate lugubri sui rami bassi del platano.

All’improvviso un incendio di colori: foglie che danzano un’ultima volta, volteggiano finalmente libere nel vento, in un eccesso di colori vividi e accesi come la vita che le abbandona.

Lo scricchiolare del loro ultimo canto lo sento sotto i piedi mentre percorro il sentiero, una volta candido di sassi ed ora color ambra, senape, giallo come il sole ora sveglio e rosso come il sangue che mi scorre nelle vene e che mi fa avanzare veloce e sicura.

Un incendio di colori, un incendio dello spirito.

Un airone si posa nelle acque gelide e cerca il suo pasto ed io già penso al mio che mi attende e quasi mi pare di sentire l’aroma del caffè, un fantasma che mi segue silenzioso e amichevole, e già assaporo il dolce gusto di uva e spezie della torta.

Il dolce che vi propongo è una facile ciambella ideale per la colazione, ideale per scaldare il cuore e lo spirito, ideale per rinfrancare il corpo provato dalla corsa o renderlo più forte per affrontare la lunga e sorprendente giornata che è alle porte.

Una ciambella rustica, con farina integrale di grano saraceno, dolcificata solo con miele e succo d’uva bianca e profumato con spezie, il tutto adornato con caramello di succo d’uva e granella di nocciole.

Una ciambella soffice, senza glutine e senza latticini, quindi priva di lattosio, molto nutriente e con un gusto deciso e unico.

L’autunno lo portiamo in tavola con il profumo delle spezie e l’uva è la protagonista grazie al suo potere dolcificante e al gusto leggermente acidulo che rilascia.

L’uva è la protagonista anche di una collaborazione con un gruppo di blogger.

Il gruppo si chiama FOOD & BEAUTY perché sono presenti sia foodblogger che beautyblogger. Per chi non lo sapesse le beautyblogger si occupano di creare da sé prodotti di bellezza per il corpo usando molto spesso come ingredienti gli stessi che si utilizzano in cucina. Da qui l’idea di una collaborazione visto che gli utensili e gli ingredienti si assomigliano.

Uva_tutte_logo_2

L’iniziativa si chiama Sapori di bellezza: abbiamo scelto l’ingrediente in comune (per questo mese è l’uva) per creare una ricetta di food o di beauty.

Sono convintissima che la collaborazione tra vari blog, anche non eterogenei, sia una bella risorsa sia per chi scrive sia per chi legge.

Siamo solo agli inizi, spero che nei prossimi mesi si aggiungano molte blogger in modo che voi lettori possiate sbizzarrirvi con ricette di tutti i tipi!!!

Oggi troverete oltre alla mia altre due ricette di food: una ricetta dolce che ha preparato il blog IN CUCINA CON SISSI ed una salata realizzata dal blog LEOMAMMA ed una ricetta di bellezza per i vostri capelli fatta da COOKINGBEAUTY. 

Ed ora vi presento la mia ciambella soffice senza glutine e senza lattosio, con farine naturali, spezie e naturalmente…UVA!!!!

1506003543702

INGREDIENTI

150 grammi farina di grano saraceno integrale*

50 grammi di farina di mandorle*

3 uova a temperatura ambiente

2 + 2 cucchiai colmi di miele millefiori o acacia

130 grammi di olio di riso o di mais

130 grammi di suco d’uva bianca

8 grammi di cremor tartaro (o lievito per torte)*

mezzo cucchiaino di bicarbonato (per attivare il cremor tartaro)

1 cucchiaio di granella di nocciole o mandorle*

Spezie a piacere: cannella, cardamomo, macis..

*ingredienti a rischio contaminazione. In caso di celiachia controllare che siano certificati.

1506002774324

Per il succo d’uva:

800/1000 grammi di uva per estrarre il succo.

Iniziate preparando il succo d’uva che vi servirà sia come dolcificante nella torta che come caramello da far colare sulla torta una volta finita.

Io non ho né estrattore né centrifuga quindi ho dovuto estrarre il succo facendo cuocere l’uva. Se voi possedete uno di questi elettrodomestici vi risparmierete una bella fatica. Vi consiglio comunque di far cuocere almeno cinque minuti il succo d’uva in modo che diventi ancora più dolce e dolcifichi meglio.

Veniamo a come estrarre il succo per chi come me deve farlo a mano.

Dopo aver lavato l’uva tagliate tutti gli acini a metà e poneteli in una casseruola. Fate cuocere a fuoco vivace e con un coperchio per almeno venti minuti mescolando spesso. Una volta che l’uva sarà bella appassita spegnete la fiamma e lasciate raffreddare coperto.

Una volta freddo filtrare con un colino e premere sulle bucce per estrarre più succo possibile.

Prelevate i 130 grammi che servono per l’impasto ed il restante rimettetelo della casseruola e fare cuocere per circa 20/30 minuti per far evaporare più acqua possibile e far diventare il succo un caramello dolcissimo e profumatissimo. Vi sembrerà sempre molto liquido, ma raffreddandosi diventerà più vischioso. NON AGGIUNGETE ZUCCHERO, l’uva è un frutto molto dolce e vedrete che il contrasto agro-dolce vi sorprenderà. Fate però attenzione a non farlo cuocere troppo altrimenti diventerà quasi amaro.

Preparazione ciambella.

Accendete il forno a 160/170 gradi.

Montate le uova con due cucchiai di miele. Ci vorranno circa 20/25 minuti, dipende dalla velocità delle vostre fruste. Se le uova sono a temperatura ambiente ci impiegherete meno tempo e monteranno molto, molto meglio.

Una volta che avrete ottenuto uova gonfie e chiare abbassate la velocità delle fruste e versate l’olio a filo, molto lentamente fino ad incorporarlo tutto.

Ora versate sempre lentamente, anche il succo d’uva.

In una ciotola mescolate la farina di grano saraceno con quella di mandorle, il cremor tartaro ed il bicarbonato.

Sempre con le fruste a velocità minima iniziate a incorporare le farine UN CUCCHIAIO ALLA VOLTA.

Intanto oliate e infarinate (con farina di riso) uno stampo da ciambella e ponete sul fondo la granella di nocciole o mandorle e ricoprite con i due restanti cucchiai di miele.

Una volta incorporata tutta la farina versare il composto nello stampo ed infornare.

Lasciare cuocere almeno 35 minuti prima di fare la prova stecchino.

Nel mio forno ci sono voluti 38 minuti esatti, ma ogni forno è un universo a sé quindi controllate con lo stuzzicadenti. Non fatela cuocere troppo altrimenti non sarà più così soffice.

Lasciate raffreddare completamente e poi capovolgere per sformarla.

Prima di servire riscaldare leggermente il caramello d’uva e versarlo sopra la torta.

POTETE TROVARE TUTTE LE ALTRE RICETTE SIA PER IL VOSTRO PALATO CHE PER LA VOSTRA BELLEZZA QUI:

SaporiDiBellezza_logoMini

LEOMAMMA:  tre antipasti facili e veloci

IN CUCINA CON SISSI: sfogliatine con uva kiwi e ricotta

COOKINGBEAUTY:  balsamo con olio di vinaccioli per capelli sciupati 

Annunci

14 pensieri su “Ciambella soffice al grano saraceno – senza glutine e senza latticini

  1. Pingback: BOOSTERBALM: balsamo all’olio di vinaccioli per capelli sciupati | Ricetta cosmetica | Cooking Beauty

  2. Pingback: Sfogliatine con Uva, Kiwi e Ricotta – In Cucina con Sissi

  3. Pingback: Uva: proprietà benefiche e tre antipasti facili e veloci - Leomamma

  4. Pingback: Gel capelli Melograno & Mirtillo Rosso | Ricetta | Cooking Beauty

Fammi sapere che sei passato a trovarmi...lascia un commento e dì la tua!!!!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: