GIRELLE SENZA GLUTINE E SENZA LATTOSIO

wpid-1448003204796.jpg

DISEGNO DI ALICE •.¸¸.•´¯`•.♥.•´¯`•.¸¸.•.

Di dolci a casa, come avrete capito, ne cucino tanti, forse tantissimi.Fra quelli di routine e gli esperimenti, è sempre un frullare, montare, infornare…

Dolci per la colazione, per la merenda a scuola, per la merenda a casa e per il dopocena.

Ecco perché ci tengo a farli io: perché so esattamente quanto e quale zucchero metto e seleziono con cura gli ingredienti che uso.

Anche se non ho un lavoro non sono una super-mamma e a volte la merenda per la scuola non riesco a prepararla.

In quei casi do anche io ad Alice qualcosa di confezionato, ma rigorosamente salato (cracker, taralli) o meglio frutta secca mista o frutta fresca (ora clementine) o solo qualche tavoletta di cioccolato fondente. Credo che anche chi non ha il tempo o la voglia di cucinare come me abbia comunque valide alternative alle “merendine confezionate”.

Qualche anno fa ero al supermercato con Alice nel carrello e mi ferma una promoter di una nota marca di merendine e mi dice di avvicinarmi. Le dico, stando ben lontana, che le merendine in casa non le consumiamo. Lei insiste un poco e poi rivolgendosi ad Alice le dice “vieni, che ti regalo qualche merendina!!!”. Alice che che non sapeva minimamente di cosa stesse parlando la signora mi guarda pensierosa. Quindi ringrazio e allontanandomi penso “Caspita! Come gli spacciatori….chiamano i bambini per regalare la prima “dose”, poi una volta assaggiate non c’è più scampo!!!”.

Ovviamente questo aneddoto vi farà sorridere, ma è vero.

I bambini abituati a mangiare merendine confezionate non amano torte e dolci fatti in casa. Sono assuefatti a sapori forti e finti.

Questa che segue è una ricetta che uso in svariate occasioni. E’ perfetta da portare ad una merenda fra bambini, una festina.

Ricorda tantissimo le merendine incriminate ma…ma è sana e gustosa. Senza glutine, senza latticini, senza lievito. Ed in più senza additivi, grassi idrogenati, conservanti e coloranti.

Le faccio spesso e tutti mi fanno i complimenti e quando dico che è senza glutine rimangono stupiti. Ma è talmente buona e soffice che la versione glutinosa non la faccio più.

Si può fare nella versione a un solo strato, ed è ancora più pratica e veloce.

Vi assicuro che le faccio spessissimo e non ho mai avuto problemi.

Ma la ricetta originale dalla quale sono partita NON E’ MIA.

L’ispirazione della ricetta viene dal rotolo farcito con Nutella di Gaia. Si proprio lei La Gaia celiaca!!!

Una donna che purtroppo non conosco, ma che sembra forte e dolcissima allo stesso tempo, che ha sempre da offrire una parola gentile e una ricetta perfetta ;)… come quella!!!! Quindi vado sul sicuro.

Spero vorrà perdonarmi per averla presa e “leggermente” 😉 modificata.

Non nella sostanza, no. Le dosi e gli ingredienti sono ESATTAMENTE gli stessi.

Per fare le girelle servono due impasti, uno bianco e uno al cacao.

Quindi ho raddoppiato il tutto e aggiunto un poco di cacao a metà impasto e …sono nate le girelle.

Come dice lei le si può anche congelare, e sono ancora buonissime!!!!

Ma ora la ricetta.

wpid-1448003112636.jpg

INGREDIENTI:

8 uova

200 grammi di zucchero

200 grammi di crema spalmabile senza glutine e senza latte

Olio e farina di riso per la carta-forno

Composto bianco:

30 grammi di farina di riso*

40 grammi di fecola di patate*

30 grammi di amido di riso *

Composto al cacao:

20 grammi di farina di riso*

40 grammi di fecola di patate*

20 grammi di amido di riso *

25 grammi di cacao amaro*

Per la base al cioccolato:

400 grammi di cioccolato fondente*

*Come in tutte le ricette senza glutine gli ingredienti devono essere certificati.

wpid-1448005174528.jpg

Prima di iniziare devo essere onesta con voi.

Io sono pigra e  per di più mentre cucino faccio anche altro (grande errore). 😈

Per fare il rotolo bisognerebbe dividere i tuorli dagli albumi e montare questi ultimi a neve. Ma io opto sempre per la versione che mi agevola in casa.

Quindi prendo tutte le uova, le scaravento nel robot da cucina con le fruste inserite, insieme a tutto lo zucchero e lascio fare a lui.

Ciò vuol dire che le uova monteranno lo stesso, ma dovrete far andare il tutto almeno per 15/20 minuti.

Saprete che sono montate bene quando sulla superficie vedrete delle ondine e sollevando le fruste queste “scriveranno” sul composto sottostante.

Il risultato cambia di poco la sofficità dell’insieme, ma io ci guadagno in tempo risparmiato. Sapete quante cose fa in casa una donna in venti minuti???!!! 😛

Mentre montano accendete il forno a 180 gradi e oliate e infariniate (con la farina di riso) la carta forno e disponetela su una teglia. Mi raccomando ungetela e infarinatela, perché nonostante sia carta-forno il composto si attaccherà e non sarà bello.

Quando le uova saranno ben sode e gonfie mettetene metà in un altra ciotola e amalgamate le farine setacciate insieme per il composto bianco, con delicatezza e mischiando dal basso verso l’alto.

Aggiungete all’altra metà del composto di uova le farine con il cacao, sempre setacciate e con l’aggiunta del cacao. Mischiate sempre lentamente.

Ora versate sulla carta-forno prima il composto al cioccolato e infornatelo per 8/9 minuti.

Sfornatelo e versateci sopra il composto bianco cercando di livellarlo.

Infornate nuovamente e questa volta cuocete per circa 10/11 minuti.

Ora sfornate il dolce e aiutandovi con la cara-forno sollevatelo e posizionatelo su un ripiano.

Lasciatelo raffreddare al massimo 3 minuti e poi spalmate la crema al cioccolato (se è dura fatela scaldare prima a bagnomaria) in modo uniforme, e poi arrotolate il tutto dal lato LUNGO. Questo perché le girelle non devono avere tanta spirale.

Arrotolatelo abbastanza stretto e chiudetelo nella pellicola da cucina per farlo raffreddare e prendere forma.

A questo punto avete un bellissimo rotolo farcito che potete presentare così, eliminando la parte iniziale e finale. Magari ricoprendolo con una glassa al cioccolato.

Per realizzare le girelle tagliatelo a fette alte almeno due centimetri. Fate attenzione perché è molto soffice e friabile. Le fette vengono meglio dopo che è stato in frigorifero.

Per rendere ancora più credibile la “girella”, sciogliete a bagnomaria del cioccolato fondente ed intingete la parte bassa, proprio come quelle autentiche.

Non è facile perché la girella è molto morbida e il cioccolato crea un effetto ventosa. Bisogna sciogliere molto cioccolato perché appunto vengono intinte e non bisogna raschiare il fondo del pentolino.

Ponetele su un piatto o su carta-forno con la parte al cioccolato verso l’alto, per farlo asciugare (non essendo temperato ci impiegherà parecchio).

Le vostre girelle sono pronte e farete un figurone!!!

wpid-1448002970282.jpg

Non temete, il cioccolato che avanza nel padellino non va sprecato. Ovviamente però sarà pieno di bricioline.

Potete prendere le due estremità delle girelle che avete tolto perché antiestetiche, tagliarle a cubetti o disfarle con le mani e metterle in una ciotola. Aggiungete del latte vegetale al cioccolato ancora caldo (regolatevi voi in base a quanto è avanzato) , mescolate bene e versatelo sulle girelle sbriciolate.

Un dessert ottimo da mangiare con il cucchiaio e ….leccarsi i baffi!!!!

Come sempre questa ricetta è anche per il 100% Gluten Free (Fri)Day

ilove-gffd1

Advertisements

13 pensieri su “GIRELLE SENZA GLUTINE E SENZA LATTOSIO

  1. ma guarda te in questi giorni sono impegnatissima, passo da FB per caso e cosa ti trovo?!?! una ricetta tratta dalle mie ricette!!! Ma grazie! Era tantissimo che volevo fare proprio quello che hai fatto tu, il rotolo doppio, vorrà dire che dopo avere ispirato io te, tu ispirerai me…
    bravissima, ti è venuto benissimo! e grazie per avermi citata, è un gesto di cortesia per niente scontato di questi tempi

    Liked by 1 persona

    • Innanzitutto grazie della visita, non sai che piacere ospitarti nel mio piccolo angolo! E citarti è stato non solo doveroso ma anche un onore 😉 Il tuo rotolo farcito è diventato il mio cavallo di battaglia per molte merende e festine. Avevo paura di aver stravolto troppo l’originale, è invece mi dici che volevi farlo anche tu!!! Meraviglia ♡

      Mi piace

  2. Intanto mi piace la tua filosofia sulle merendine. Purtroppo, la prima spacciatrice ufficiale sono stata io per i miei figli, perché ancora non avevo cominciato il lungo cammino di disintossicazione… 😀
    Questa merenda poi è fantastica, così come mi piace anche il fatto di “essere veloce in cucina” o, come dico io “di fare una maiala effige” 😀 E sono sicura che appena farò questo dolce, forse, potrò intraprendere il processo di disintossicazione anche nel mio pargolo n. 3!

    Liked by 1 persona

    • Grazie. Le tue parole mi confortano….perché essere una mamma che pensa a ciò che “nutre” i suoi figli non è sempre facile….il più delle volte passo per la “fissata” del cibo (ed è l’espressione più bella!). E sul fatto che hai dato merendine ai tuoi…credo sia bellissimo che tu ora voglia fare inversione di marcia, ti ammiro perché non è la scelta più scontata o semplice.
      Infine, in cucina, ci vuole anche praticità….e le tue ricette infatti sono sempre da super mamma-donna!!!!!!
      Lavori anche 10 ore al giorno e vivi con 4 uomini….tu si che hai i superpoteri 😉

      Mi piace

Fammi sapere che sei passato a trovarmi...lascia un commento e dì la tua!!!!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: