SALAME DI CIOCCOLATO SENZA

1443178399781Sono prima di tutto una mamma e le mie bimbe in questi giorni mi ripetono…ci fai un dolce?? Ci fai un dolce?? Ci fai dolce?? Da notare che la piccola non parla… 🙂

Chiedo, per prendere tempo…”come lo volete questo dolce?” Alice mi guarda con aria furbetta e sussurra qualcosa nell’orecchio ad Agata, la piccola. Lei come avesse capito il gioco mi urla: cocco!!!! Che non è il cocco. No. Nella lingua dei bimbi di due anni è il cioccolato!

Prendo nota mentalmente. Poi mi ricordo che al grest avevano fatto un laboratorio di cucina facendo fare ai bimbi il salame di cioccolato, con quintali di burro, si intende. Quindi Alice aveva solo potuto produrlo ma ovviamente non assaggiarlo, con tanta delusione e rabbia.

Mi ero già guardata intorno per vedere come fare a farlo senza burro né latte.

Tante ricette con olio. Perfette! Ma non mi soddisfaceva l’uso dei biscotti.

Si, lo so, il salame di cioccolato si fa con i biscotti. Ma lo volevo oltre che senza latte, anche senza glutine. E i biscotti di questo tipo sono CARISSIMI ed è un peccato utilizzarli così!

Perciò come al solito ho inventato. Non del tutto, si intende. Lo spunto l’ho preso qui.

Il risultato?? Giudicate voi!!!

Quindi ….via!!! Si fa il salame di cioccolato SENZA.  Si, ma senza cosa??

Beh, senza burro prima di tutto, poi senza glutine, senza uova, senza biscotti…..e direte, che cosa resta???

Resta un salame buonissimo, dal sapore intenso del cioccolato fondente, che non impasta la bocca e che è decisamente più digeribile. 😉

INGREDIENTI

150 gr di mandorle pelate tritate non troppo fini (non farina)

150 gr di cioccolato fondente al 60%

50 gr di mandorle pelate intere

50 gr di latte di mandorle

40 ml di olio di riso

QB di zucchero a velo per decorare

1443178452123

Sciogliete il cioccolato a bagnomaria con il latte e l’olio. Basta solo che si sciolga, senza far salire troppo la temperatura.
Quando è completamente sciolto aggiungete sia la granella sia le mandorle intere.
Mescolate bene per far amalgamare.
Di solito prima di procedere a formare il salame, lascio raffreddare cinque minuti così ho meno problemi a dare la forma.
Prendete della carta forno abbastanza grande e versate il composto al centro. Aiutandovi con i bordi della carta forno formate “il salame”. Arrotolate stretta la carta e ai lati chiudete a caramella.
Molti usano la carta argentata ma io non la amo in questa preparazione perché più di una volta mi è rimasta nelle pieghe e ho fatto molta fatica ad eliminarla.
Lasciate riposare e solidificare in frigo. Se volete che abbia una bella forma arrotondata ogni tre/quattro minuti girate leggermente il salame, così non resterà piatto sotto e sopra.
Una volta raffreddato del tutto (io lo faccio il giorno dopo) potete procedere con la decorazione: l’ho legato proprio come un salame, usando la tecnica che uso con l’arrosto. Se non siete capaci potete guardare un video su come si legano i salami, ce ne sono tantissimi!
Comunque non è complicato, basta prima far passare il filo per la lunghezza almeno 4/6 volte, e poi con pazienza procedere alla legatura vera e propria.
Per dare l’effetto muffa usate lo zucchero a velo. Il mio è zucchero di canna, non troppo scuro, tritato a velo dalla mia vicina con il Bimby e sembra proprio muffa!!! 😎
Ora non vi resta che tagliarlo a fette e gustarlo.
Il salame risulta molto sodo e compatto, decisamente diverso da quello fatto con burro. Se vi piace più morbido basta aumentare leggermente le dosi sia di olio che di latte di mandorle.
Buona merenda!!!!
Questo dolce è uno dei tanti che ho proposto alla festa di compleanno di Alice (di cui vi parlerò abbondantemente) ed è stato un successone!!!
Quindi care mamme, amiche, sorelle, questa ricetta è per voi. Come vedete è semplicissima e non può non riuscirvi!!!!! 😀

wpid-1443513088792.jpg wpid-1443513050851.jpg

CON QUESTA RICETTA PARTECIPO MOLTO VOLENTIERI AL GIVEAWAY  DELLA FORNOSTAR DEL BLOG CARDAMOMO & CO. PER LA RACCOLTA DI RICETTE SENZA GLUTINE E/O VEGANE.

Annunci

14 pensieri su “SALAME DI CIOCCOLATO SENZA

  1. Ciao, sono celiaca e intollerante al lattosio. Potresti dirmi che marca di cioccolato fondente usare (che sia senza glutine, quindi certificata e contemporaneamente senza tracce di latte) per preparare questa tua ricetta? Grazie

    Liked by 1 persona

    • Grazie di essere passata a trovarmi!! Io uso sempre il Novi 72 % che è appunto senza glutine. L’etichetta riporta “può contenere tracce di latte” ma di solito è un indicazione per gli allergici e non per gli intolleranti. Perché è solo che nello stabilimento usano latte. Fammi sapere come ti esce se fai la ricetta!!!! ♡

      Mi piace

  2. Ne ho fatto uno simile qualche tempo fa, e, secondo me, è più buono di quello vero… (io però ho messo del liquore che per i bimbi non mi pare il caso… 😀 )
    Invece perché non invii la ricetta alla raccolta Cioccolato e… ? Ti aspettiamo 🙂

    Mi piace

    • Si, è decisamente più buono perché il sapore del cioccolato non viene coperto dal burro. Ti ringrazio per l’invito, ci avevo pensato, ma purtroppo la ricetta è stata pubblicata il 29 SETTEMBRE 😦

      Mi piace

Fammi sapere che sei passato a trovarmi...lascia un commento e dì la tua!!!!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: